© Barba e Capelli - L'informazione prima di tutti
HomeCulturaDon Matino: preghiera unanime per il bambino ricoverato al Santobono

Don Matino: preghiera unanime per il bambino ricoverato al Santobono

matino

Don Matino: preghiera unanime per il bambino ricoverato al Santobono

Questa mattina è intervenuto a Barba&Capelli su Radio Crc il teologo, don Gennaro Matino che si è soffermato sulla tragica vicenda che vede ricoverato un ragazzino di circa 10 anni all’ospedale Santobono, a proposito del quale già ieri aveva espresso una toccante preghiera: “Questo bambino deve guarire. Noi dobbiamo aspettare che la sua vita torni ad essere normale e serena, noi ci aspettiamo che questo bambino guarisca la nostra mentalità e il nostro sistema di relazione, perché ci sia più rispetto. Laici o credenti dobbiamo pregare perché viva. Dobbiamo pregare perché nessuno più si ammali.  Pregheremo e dobbiamo farlo perché ritorni presto alla vita normale e vedere in lui il segno di una nuova possibilità”.

Don Matino si è, infine, soffermato su un altro tema: il mancato distanziamento a bordo dei treni eccetto che dei mezzi dell’alta velocità: “questa situazione è diffusa in tutta Italia. Hanno potenziato al massimo l’alta velocità e diminuito al massimo le tratte secondarie o provinciali che siano, che provano l’incapacità di reggere agli orari quanto all’igiene. Io credo che un paese civile non se lo possa permettere. Penso che il ritardo lo stia facendo l’umanità. Nel nostro paese si parla tanto di distanziamento e salute. Si chiudono i locali, ma i treni!? Il punto fondamentale è che ti devi convincere che i rischi ci sono per qualsiasi cosa.

Nessun dubbio per quel che riguarda l’importanza del vaccinarsi, definita nell’appuntamento di lunedì come un “atto di generosità“. Matino, perciò, ha concluso il suo intervento dicendo: “Ognuno deve fare il proprio mestiere. La scienza dice che c’è un vantaggio di vivere, rispetto al rischio di morire”.

Giovanni Ruoppo