© Barba e Capelli - L'informazione prima di tutti
HomeCronacaBASTA MORTI SUL LAVORO

BASTA MORTI SUL LAVORO

BASTA MORTI SUL LAVORO

A Natale puoi… ascoltare Sissi, e farti entrare nella testa e nel cuore le foto sue e del suo papà, uno dei tantissimi lavoratori morti per il lavoro!
A Natale puoi, ascoltare e sentire il dolore di Sissi Iovinella, quattro anni fa il papà Domenico Iovinella moriva su un cantiere edile in uno dei tanti incidenti, migliaia e migliaia, che fanno ogni giorno tre morti sul lavoro; sono padri madri, sorelle, fratelli, figli, zii, nipoti, a volte addirittura nonni che muoiono PER IL LAVORO.
Avete mai sentito dire qualcuno come segno di distinzione è di stima “quello è uno che si ammazza di fatica”.
E perché mai si dovrebbe morire PER IL LAVORO invece in un incidente?
Quest’anno a Napoli, in Campania, in italia tre morti al giorno: una strage! E negli ultimi 10 o 20 anni?
Lo stesso!
Tante altre stragi!
Ora il SuperBonus, gli incentivi, la corsa per finire il cantiere, perdiamo i fondi… intanto perdiamo
VITE UMANE e scusatemi se lo dico così: ce ne continuiamo a fottere!
Buon Natale Sissi, che le tue parole possano colpirci uno ad uno fino a farci diventare esseri umani.
Un ringraziamento alla Fillea Cgil Campania, a Nando Misuraca e a Radio Crc